Il coltello ha il manico sempre dalla parte sbagliata

Ricordate la vicenda di quella II D del Liceo Classico Garibaldi di Palermo?? Beh, a quanto pare volge al termine e non è un termine felice.I genitori di alcuni alunni hanno scritto una lettera di scuse sconfessando le affermazioni dei loro figli.Gli alunni sono stati interrogati dalla preside in presenza della professoressa contestata, che ovviamente ha negato ogni addebito.Da notare che una delle imputazioni più … Continua a leggere Il coltello ha il manico sempre dalla parte sbagliata

Narcotizziamoli tutti

Un noto brocardo siciliano recita ”addatta e chianci” ad indicare che tutto può essere ben accettato a testa bassa senza troppe storie. Non serve arrabbiarsi e indignarsi. Non c’è nulla di guadagnato nel combattere un invisibile nemico che ti opprime costringendoti al silenzio perchè “tanto le cose non cambieranno mai. Voi giovani non volete capire che alla vostra età siamo tutti stati idealisti, tutti immaginavamo … Continua a leggere Narcotizziamoli tutti

Indovina chi è l’ultimo??

La Lega ovvero “banda di mongospatici in verde” ha tappezzato la città di Bologna con questo manifesto, affermando che non c’è nulla di razzista o offensivo in quello che rappresenta ma che addirittura sarebbe una mera rappresentazione della realtà. Ora con tutto il rispetto che cerco di impormi per le menti insulse che partecipano al…la politica leghista, mi sorge spostanea una domanda: si può essere … Continua a leggere Indovina chi è l’ultimo??

I ragazzi della II D del Liceo Garibaldi di Palermo

“Cari compagni di scuola, siamo gli alunni della II D di questo istituto (…) Non trovate spaventoso anche voi che un’alunna presa di mira da un’insegnante per la propria esuberanza, per il proprio modo di fare aperto ed esplicito, senza mezzi termini, una di quelle poche e illuminate persone in grado di essere coerenti con ciò che dicono, nelle proprie azioni, ed una di quelle … Continua a leggere I ragazzi della II D del Liceo Garibaldi di Palermo

Immortalità

C’è una cosa che non comprendo. E’ una cosa molto grande; forse l’ho imparata a memoria, ma pian piano torna indietro, in testa, e mi conferma che l’ho imparata senza conoscerne il significato. L’ho presa per buona. Per esempio, ho sempre pensato che chi vive bene, seguendo le regole scritte e non del vivere sociale fosse nel giusto. Ovviamente con tutta l’elasticità del caso. In … Continua a leggere Immortalità